Anna Bonitatibus meets CARMEN

Anna Bonitatibus has interpreted her first Carmen in Madrid, in concert, at the Auditorio National de Música, accompanied by the Orquesta Sinfónica de Castilla y León and greeted by a huge success on October 2018!

Anna Bonitatibus – Carmen, Madrid, October 2018
Anna Bonitatibus – Carmen, Madrid, October 2018

Péchés Rossiniens. Tre sguardi sul mondo di Rossini

Péchés Rossiniens. Tre sguardi sul mondo di Rossini
conduce Oreste Bossini
martedì 10, giovedì 19 e martedì 24 aprile alle ore 23.00

In occasione del 150° anniversario della scomparsa, Radio3 Suite offre agli ascoltatori tre momenti di riflessione sulla figura e sulla musica di Rossini, martedì 10, giovedì 19 e martedì 24 aprile alle ore 23.00. Il ciclo, condotto da Oreste Bossini, vuole mettere a fuoco, con l’aiuto di artisti e studiosi, alcuni temi cruciali per comprendere il mondo rossiniano e per collocarlo nel quadro della cultura d’oggi.

L’ultimo Péché, martedì 24 aprile, in compagnia di una delle protagoniste della renaissance rossiniana, Anna Bonitatibus, tenta di definire il perimetro della vocalità di Rossini e di illustrare quali sono le sfide che essa pone agli interpreti di oggi.

Radio3

Dal travesti alla lirica da camera: i percorsi di Anna Bonitatibus | MUSICA – Intervista

Musica LogoEn travesti […] si tratta di un tema attuale, in quanto vicino alla questione gender, oggi molto di moda; questione che il mondo del teatro d’opera ha risolto in maniera pragmatica, anche se, probabilmente, senza particolari intenti sociologici. Il disco vuol mettere in luce come la vocalità femminile sia sempre stata protagonista di ruoli maschili, in maniera indipendente dalla vicenda dei castrati. In un certo senso, l’opera ha sdoganato il tema del travestitismo.

[…] Essere una musicista curiosa mi ha creato più problemi che vantaggi. […] Quanto all’appiattimento del repertorio, io non credo che il pubblico debba essere trattato da stupido, un’istituzione culturale ha il dovere di fare promozione culturale, valorizzando le competenze delle persone e stimolando la curiosità degli ascoltatori.

Tutta l’intervista, a cura di Marco Leo, disponibile su MUSICA, numero di Marzo 2018